La canción del lunes (24) #MusicMonday | Vinicio Capossela – Con una rosa

El pasado viernes, en clase de italiano, la profesora nos enseñó esta bella canción de Vinicio Capossela, “Con una Rosa”, con la idea de que, hoy lunes, la supiéramos más o menos bien para la actuación que ha realizado el artista Bruno Gullo en la Escuela de Idiomas.

Yo, por motivos de horario en el trabajo, no he podido ir, y claro, no he podido escucharla en directo por Bruno Gullo, pero gracias a Youtube, he encontrado la canción original en directo por el propio Vinicio Capossela, y aunque no es lo mismo, no deja de ser una grandísima canción, publicada en 2000, en el disco Canzoni a Manovella y posteriormente, en 2003, en el recopilatorio L’Indispensabile (descargar – Contraseña: tetomix):


La letra:

Con una rosa hai detto
vienimi a cercare
tutta la sera io resterò da sola
ed io per te
muoio per te
con una rosa sono venuto a te

bianca come le nuvole di lontano
come una notte amara passata invano
come la schiuma che sopra il mare spuma
bianca non è la rosa che porto a te

gialla come la febbre che mi consuma
come il liquore che strega le parole
come il veleno che stilla dal tuo seno
gialla non è la rosa che porto a te

sospirano le rose nell’aria spirano
petalo a petalo mostrano il color
ma il fiore che da solo cresce nel rovo
rosso non è l’amore
bianco non è il dolore
il fiore solo è il dono che porto a te

rosa come un romanzo di poca cosa
come la resa che affiora sopra al viso
come l’attesa che sulle labbra pesa
rosa non è la rosa che porto a te

come la porpora che infiamma il mattino
come la lama che scalda il tuo cuscino
come la spina che al cuore si avvicina
rossa così è la rosa che porto a te

lacrime di cristallo l’hanno bagnata
lacrime e vino versate nel cammino
goccia su goccia, perdute nella pioggia
goccia su goccia le hanno asciugato il cuor

portami allora portami il più bel fiore
quello che duri più dell’amor per sé
il fiore che da solo non specchia il rovo
perfetto dal dolore
perfetto dal suo cuore
perfetto dal dono che fa di sè

1 comentario


  1. gracias Enrique, la podíamos aprender y cantarla en clase
    Os parece?

Los comentarios están cerrados.